SPEEDING UP ROBIN HOOD: LA DISTRUZIONE

Puntata 9/10 della serie speeding up Robin Hood.

Una storia a puntate che racconta in modo ironico il mondo dell’innovazione e il metodo che Thinkalize adotta nell’affrontare le sfide.

Buona lettura!

Nei mesi seguenti, l’Armageddon si materializzò. In ottobre, dopo uno dei periodi estivi più caldi di tutti i tempi la natura in Europa ha iniziato a ribellarsi contro l’intervento umano. In pochi minuti si sono riversate piogge torrenziali, trasformando piccoli fiumi in torrenti assassini ed esplodendo come lo scoppio di una diga. La semplice quantità di acqua e l’improvvisazione erano semplicemente sorprendenti. Oltre 1200 persone sono morte in quello che sembrava un diluvio universale. Lo scioglimento delle calotte glaciali quell’estate fu tale, che la pressione sui vulcani sottomarini in Antartide fu rilasciata. A settembre, ciò consentiva al magma di fluire e sciogliere ancora più acqua. Quell’acqua volò rapidamente nell’Atlantico, portando la Corrente del Golfo a una breccia. A novembre peggiorò ulteriormente, con i fronti freddi che arrivavano all’improvviso e completamente inaspettati e non previsti da qualsiasi meteorologo, coprendo tutti i paesi d’Europa con una copertura nevosa da due a cinque metri da Roma a Rotterdam.

Le temperature sono scese di un enorme 12 ° sotto la media per la stagione e sono rimaste così per tutto il mese di dicembre. Il clima ha continuato a devastare per tutti i mesi seguenti, mentre l’inverno si è alternato tra le temperature siberiane e tropicali. In tal modo, il normale ciclo naturale era completamente disturbato e in primavera divenne chiaro che qualsiasi cosa fosse stata piantata nei campi in autunno l’anno prima, avrebbe prodotto un raccolto scarso. Le temperature tropicali a partire già da marzo stavano esasperando il fenomeno, asciugando tutti i germi delle piante ancor prima che potessero raggiungere una dimensione e una forza abbastanza buona da resistere alle normali variazioni meteorologiche. Il mondo intero era ora in subbuglio ed era molto facile per il nuovo governo Balcron in atto dopo un rimpasto a marzo far passare una nuova legge attraverso le due camere del parlamento francese e del senato per dotare tutte le auto di un dispositivo di regolazione della velocità, questa volta dopo aver aggiunto un’altra caratteristica che consentiva allo Stato di spegnere semplicemente tutte le auto da remoto, se ci fosse stata la necessità a causa di ulteriori caos ecologici.

L’11 settembre 2019 è stata pubblicata la legge e tutte le auto ne sarebbero dovute essere equipaggiate entro 90 giorni. Era l’11 settembre del settore automobilistico e un raggio di speranza per iniziare a uscire dal caos. Ancora una volta, è stato dimostrato che gli esseri umani non sono in grado di comprendere il reale impatto delle loro azioni, fino a quando non è troppo tardi. E solo quando la situazione è drammatica vengono attuate le azioni necessarie. Il futuro mostrerà se Robin Hood, insieme a tutta una serie di altre azioni, aiuterà a evitare l’oblio. Joseph, il cui Parkinson è sempre più presente, vedeva che la sua idea si è trasformata in realtà. Dato che quella malattia stava colpendo il corpo, non tanto la mente, capì anche che la natura sarebbe continuata nel suo modo inesorabile, ma forse dopo la completa distruzione di quell’animale che era il peggior predatore della storia del mondo: l’essere umano. La sua unica speranza era che l’umanità afferrasse ciò che meno significava di più.

Balcron. La motivazione era la sua impossibilità nel lavorare come ministro volto a evitare un Armageddon ecologico.

Privacy Preferences
Informativa
Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.
× Web Chat